Wakamarina Track going toward Mount Baldy

IMG_1499

Did you ever had to read a map? Like you are stuck in a forest and you are loosing your hopes to hit destination? That’s exactly what I mean…

Siete mai stati costretti a leggere una mappa? Una mappa vera, una mappa fatta di carta, quella carta che non riesci mai a ripiegare nello stesso modo, del tipo che sei in mezzo a un bosco e fai finta di essere ottimista, ma in realtà stai perdendo le speranze di arrivare a destinazione? Ecco…

…e continua in Italiano

I have already written about Canvastown and the Wakamarina track HERE. So what? I learned the hard way how good a map is and why you should sit down and study it, like planning a war strategy BEFORE HEADING IN THE WOODS. So let’s say you are out there, and by out I mean in the bushes with no reception (this is New Zealand and reception and wi-fi are not to be given for granted) and few hours walk, away from your car…and if you are hiking your car is parked somewhere at the end of a very long gravelly road, where the last human sign you met driving along is a forgotten shed. I won’t say you are stuck, you are not, you can always walk back(hopefully is not too late and you have a torch, or too cold and you carry enough change and merino layers, or you are out of water). That’s when you need a map.

That day the destination was Mount Baldy, it sits somewhere along the Wakamarina track, 1315 mt high, way out from the Canvastown end of the track. We’ve been here before, two hours to reach the hut and after that, blank slate. My friend, the wise one, is the map guru. We reach the hut, already freezing, something like 5 degrees that day, no sun and even if it was up, a thick blanket of clouds protected it, plus is hard when you are underneath massive trees all the way. We open the map and start considering. As I said this was meant to happen at home, in advance, do your homework please!

I remember from primary school the class on isometric lines, so when you read a map you can follow them, you know each line runs along the same altitude, so if you have to cross many of them…you are in trouble.

Our intentions were brave, after the hut, 800 mt up, 300 down and just 600 up again to reach Mount Baldy. Easy right? No, not at all, not that day. I got an altitude app on my phone now, it works without reception and is pretty accurate, My Altitude, it helped us to stay on track, literally. Ends up that the first 800 mt are almost two hours, cold is biting relentlessly and the day is running short. What do we do?

We learned our lesson. Got to the top of the first uphill, marked the time down, used the altitude and the map to assess location, cherished our effort and called it a day. It’s not always about winning, never forget to enjoy your journey, the sweat, the freezing cold, your legs that got you there, the willpower, the beautiful friend that’s sharing the day with you and cheers you up and keep you motivated. The mountain will always be there for you.

Thank you for reading.

Photos

Italiano

Non è la prima volta che ci troviamo su questo sentiero e ne ho scritto QUI. E quindi?! Voi l’avete mai vista una mappa negli ultimi diciamo dieci anni? Una mappa di carta, una mappa che la studi a fondo perché non sai dove andare e non hai altro modo di scoprirlo, come ai tempi antichi. Ecco, prima di andare in montagna studiare una mappa vera dovrebbe essere obbligatorio. Tipo sedersi e leggerla altrimenti non sei autorizzato ad andare a camminare. Perché se sei perso in mezzo al bosco, se stai cercando di raggiungere la tua destinazione e perdi le speranze, se hai valutato molto male il tempo necessario per andare dal punto A al punto B, se inizia ad essere tardi e fa freddo e sei a 3 o 4 ore dalla macchina…iniziamo a capirci? E’ li che ti penti di non aver fatto i compiti.

Quel giorno volevamo raggiungere Mount Baldy, 1315 mt di altezza ad aspettarci in un qualche punto in mezzo al nulla partendo da Canvastown. Siamo già state qui, in due ore di cammino siete al rifugio, da qui in poi sentiero del tutto nuovo. La mia amica, quella saggia, è la portatrice della mappa. Arrivate al rifugio la tira fuori, siamo congelate, fuori ci saranno 5 gradi, il sole non si è visto e non si vedrà affatto per tutto il giorno. Come ho già detto, avremmo dovuto studiare meglio il percorso a casa, non a mezza via.

Mi ricordo ancora quando alle medie abbiamo studiato le linee isometriche, quindi quando leggi una mappa vera puoi seguirne il percorso, sai che ogni linea marca la stessa altitudine, quindi se il tuo percorso ne attraversa diverse…sei in grossi guai!

Ci rendiamo conto all’istante di aver puntato troppo in alto, dopo il rifugio 800 metri di dislivello a salire, 300 in discesa e 600 di nuovo in salita fino alla nostra cima. Facile no? No! Sull’Iphone ho My Altitude, un’app per misurare l’altitudine, la volevo da tanto e ci ha aiutato davvero, ve la consiglio perché è molto precisa. Quindi…i primi 800 metri in salita mi segano le gambe e ci mettiamo due ore, il freddo è cattivo e le ore di luce sono quasi finite. Che si fa?

Siamo ancora immerse nel bosco con panorami zero, faccio nota mentale dei tempi, sono contenta di avercela fatta e torniamo indietro. Non bisogna sempre vincere, ricorda di goderti il percorso, il sudore, il freddo assassino, le tue gambe che ti hanno permesso di camminare fino a qui, la tua forza di volontà, la tua amica meravigliosa che è qui con te a condividere e darti motivazione. La montagna sarà sempre li per te.

Perché tutte queste foto di funghi? Perché il bosco ne era pieno e in onore del mio papà che è un accanito cercatore.

Grazie per essere qui con me nel frattempo!

Photos

IMG_1567 IMG_1610 IMG_1625 IMG_1704

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s